Una settimana bianca

Ebbene sì, quella in foto sono io. Per chi mi conosce stenterà a crederci, non sono tipa da freddo, scarponi, vestiti super imbottiti e da passamontagna.

Ho iniziato ad andare sullo snowboard quindici anni fa, premetto però che non faccio acrobazie, temo il freddo e odio imbacuccarmi, la mattina ci metto almeno due ore a prepararmi e purtroppo per colpa di “burian” ho messo per la prima volta un passamontagna.

Ma amo la neve, amo l’aria che si respira, le persone del posto, il cibo, amo staccare dalla routine e tirare fuori quei maglioni dieci volte più larghi che metto esclusivamente per la mia settimana bianca.

Per non parlare delle prelibatezze del posto… dallo Strudel di mele caldo con vaniglia, al semplice wurstel con patatine fritte, al piatto sofisticato di tagliolini zucchine, speck e pecorino, al Bretzel, alla birra, al caffè americano, e potrei continuare fino a domani.

Che dire, è risaputo da sempre che l’aria di montagna favorisce l’appetito, fare snowboard brucia calorie, e quando ti addentri nei rifugi non puoi fare a meno di riscaldarti con un piatto caldo molto invitante.

Ho dei gusti semplicissimi; mi accontento sempre del meglio.
(Oscar Wilde)

Ma la montagna è sopratutto anche relax.

Ieri dopo una giornata sulle piste, mi sono immersa nelle acque delle piscine riscaldate di Riscone, al centro benessere CRON4 che si affaccia sulle piste, una meraviglia la piscina esterna con l’acqua a 33 gradi e la neve che le fa da cornice con il vapore che si disperde nell’aria creando una magica atmosfera.

“Ho sempre inteso il riposo come un distogliersi dagli impegni quotidiani, mai come giorni di ozio. Riposo significa riprendersi: rigenerare le forze, gli ideali, i progetti… In poche parole: cambiare occupazione, per ritornare poi – con nuovo brio – al lavoro consueto.”

SAN JOSEMARIA ESCRIVÀ DE BALAGER

Mancano solo tre giorni alla fine della vacanza, e voglio godermeli minuto per minuto. Spero che nel tempo rimanente riesca a vedere una bella nevicata, quindi stasera, mentre scrivo da sotto le coperte e la luna mi tiene compagnia dal lucernario, esprimo un desiderio. Ma i desideri non si dicono, altrimenti non si avverano 😉.

Veronica 😋

Rispondi