…. COLDPLAY

Avete mai ascoltato i Coldplay di notte al buio con le cuffie e le coperte fin sopra il mento? Io lo sto facendo ora, in questo istante, ed è sublime.

Da più di un anno non passo giorno senza ascoltare una loro canzone. Lo so a cosa state pensando, forse perché mi è stato detto più di una volta, che sono tristi, malinconici, noiosi. Eh no, non sono d’accordo.

Le loro canzoni sono poesia, sono vita, emozioni, novità, sono vera e propria arte. Non so cosa farei per vedere un loro concerto, purtroppo anno scorso non ho trovato i biglietti ma ne ho visto qualche sprazzo in televisione ed è stato scenico, emozionante e mi sono mangiata le mani per non averci pensato prima.

La prima canzone che ho conosciuto è stata up&up, più che altro ero affascinata dal video, poi ne ho scoperto il significato e cavolo mi son detta, tanta roba.

And you can say what is, or fight for it
close your mind or take a risk
you can say it’s mine and clench your fist
or see each sunrise as a gift

Chiudere la mente o assumersi un rischio, il rischio di cambiare.

when you’re in pain
when you think you’ve had enough
don’t ever give up

E si conclude così, con questa frase, già sentita mille volte, ma che entra nelle vene come se l’ascoltassi per la prima volta.

 

 

quando stai soffrendo quando pensi di averne avuto abbastanza non mollare mai

 

 

 

E poi ancora Everglow, The scientist, Yellow, Hypnotised, Fix you, Sparks, Trouble, ognuna con un significato diverso ma che abbraccia la vita di tutti i giorni e rispecchia una parte di noi.

E quindi ogni volta che ho bisogno di ossigeno, in ufficio, sotto la doccia, la mattina mentre mi trucco, li ascolto e sogno ad occhi aperti.

La musica è terapia, la musica ti salva dalle lunghe attese, dalle delusioni. La musica lega i rapporti, li fortifica. La musica ha lo stesso potere di una fotografia, rende vivi i ricordi belli o brutti che hanno fatto parte di te, di ciò che sei oggi, di ciò che sarai domani.

Ringrazio mia sorella e un’amica speciale. Perché ? I Coldplay mi legano a loro, e sanno che quando li ascolto potrei essere su Marte o qualche altro pianeta dove ci sono solo io e ogni tanto bussano per sapere come sto, cercando di riportarmi sulla terra.

Buonanotte

Veronica

Rispondi