A te che leggi.. a me che scrivo.

A te che leggi, donna, ragazza bambina.

A me che scrivo, alla bambina, alla ragazza che ero, alla donna che sono oggi.

A te uomo, perché tu possa riflettere.

Non mi sono mai accontentata, ho sempre voluto di più dalla vita, ho bruciato tutte le tappe, mi sono accollata sulle spalle i problemi di chi mi circondava. Ho guardato avanti con la speranza di trovare qualcuno un giorno che mi salvasse.

Ma nessuno è in grado di salvare nessuno, ho imparato, fino ad oggi, che nessuno è in grado di porgerti una mano. E se vedi che qualcuno è ben disposto a farlo, guardati bene alle spalle, nessuno fa niente per niente.

Le avete mai sentite tutte quelle storie su di voi? Persone che nemmeno ti conoscono sanno più cose di te di quante tu stessa ne sappia.

Intraprendi un lavoro svolto per la maggior parte da soli uomini, ma anziché chiedersi quanti sacrifici tu abbia fatto, quante porte chiuse in faccia tu abbia preso, quanti bocconi amari tu abbia ingoiato, e quante mani con una lama ben affilata tu abbia stretto, le persone, talvolta anche estranei, inventano delle storie su di te che nemmeno saresti in grado di immaginare o raccontare. La mente umana, ma sopratutto l’invidia ha un potere immenso, sarebbe in grado di vendere l’anima, pur di aumentare il proprio ego nel vedere la sconfitta di chi ci sta provando con il sorriso e la voglia di vivere.

Non sto ad elencarle, tanto la maggior parte di coloro che leggeranno questo articolo verrà qua per solo poter ancora avere argomenti di cui parlare, passare del tempo, perché no, prendere in giro, aumentare la propria stima, bhé la mia vita sembra così tanto interessante che io stessa non riesco a capirne la grande importanza che ha.

Stasera sono qua, solo per dire a tutte voi, che come me ambiscono a salvarsi, ad arrivare a prendere quella benedetta rivincita, di rimboccarvi le mani, di mettere da parte sentimenti, altruismo aspettative e speranze nelle altre persone, soprattutto verso gli uomini e puntate solo alla vostra vetta.

Nessuno ti salverà nessuno, e se qualcuno ci prova e cerca di aiutarti sappi che in cambio vuole qualcosa. Qualsiasi cosa. Aspettati di tutto.

Stai sempre con gli occhi aperti, non abbassare mai la guardia, impegnati, prefissati degli obiettivi, ama te stessa e i tuoi figli, abbandona le paure, non ascoltare nessuno, fai pure che gli altri parlino di te, ti spianeranno la strada. Vai e conquista il mondo. Il tuo mondo.

Ah.. E ricordati sempre.. sono i fatti che contano, le parole le porta via il vento.

Veronica

Rispondi